Come abituarsi a un atteggiamento

Se possiedi una qualità e vuoi applicarla ad altri ambiti della tua vita, cosa fai? Come abituarsi a un atteggiamento corretto da adottare? Ecco un esercizio…



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Il presupposto. Noi possediamo tutte le risorse. In PNL ci dicono “Tu hai già tutte le risorse a tua disposizione”. Ciò significa che se io cerco determinazione nello sport la posso cercare in ambito lavorativo per esempio. Mi spiego meglio, abituarsi a un atteggiamento può essere generalizzato da un aspetto della vita ad altri.

Il concetto. La mente impara per generalizzazione, esposizione, ripetizione e velocità. Prendiamo un atteggiamento a cui vogliamo attingere in un ambito “nuovo”… Lo prepariamo, lo selezioniamo nella vita ove è già presente (esposizione) e poi suggeriamo alla mente abitudinaria che può adottarlo anche in altre situazioni (generalizzazione).

L’esercizio. …E lo facciamo sfruttando proprio i meccanismi di memorizzazione di ripetizione e velocità. Quando impariamo a guidare, a un certo punto, ci sentiamo pronti a rendere i gesti fluidi, ad amalgamare tutto insieme… Idem per tutto il resto. Quando esponi la tua mente a esempi di un atteggiamento che vuoi rinforzare, se sfrutti la ripetizione e la velocità aiuti te stesso a diventare chi vuoi.

La metafora. Come un gioco delle carte, presentiamo alla mente dai 3 ai 6 esempi di quell’atteggiamento, per abituarsi al fatto che esiste ed è già ben presente nella nostra vita. In coda agli esempi, insegniamo alla mente cosa vogliamo fare d’altro. Shakeriamo il tutto con velocità e ripetizione ed è fatta.

Per te. 1. Scegli una situazione da migliorare. 2. Individua la risorsa atteggiamento utile. 3. Seleziona almeno tre altre situazioni della vita in cui usi già questo atteggiamento. 4. Proponi in coda la situazione a cui vuoi “attaccare” questo atteggiamento utile. 5. Come un gioco delle carte, rivedi tutto con ripetizione e velocità, ripetizione e velocità. Buon lavoro!




Parlati come parleresti alla persona amata. Applica oggi la PNL a tuo beneficio: in famiglia, in ufficio… nella tua mente e nel tuo cuore! Ti seguirò passo passo anche nel gruppo di supporto incluso. Puoi iniziare adesso con la formazione online.
















Potrebbe piacerti anche…

Le parole magiche “e basta” – Podcast In questo articolo e podcast leggo un passaggio dal libro I segreti dell’indipendenza emotiva, è tratto dal capitolo “Parlare per cambiare”. Ti ho parlato nell’articolo in cui raccontavo della salsa e della rueda della tecnica del “parlare al passato”. Qui ti leggerò del punto sei nel capitolo in cu...
Il segreto per gestire il proprio dialogo interno Il dialogo interno è quella radio interiore che commenta, giudica, si chiede sulla vita. Sempre. Mentre scriviamo, leggiamo, parliamo con gli altri, facciamo le cose o non le facciamo. Il dialogo interno può essere incoraggiante, consolatorio, categorico, esitante, negativo o paralizzante. I...
5 cose da fare quando si smette di fumare E' arrivato il momento di smettere veramente? Ieri o l'altro ieri hai deciso di smettere e così hai fatto? Ora però stai vivendo le prime difficoltà e vuoi una mano. Eccoti cinque suggerimenti preziosi per superare la prima settimana e il primo periodo che deve rivedere il riassesto della pro...
Prepararsi per vincere "Tutti vogliono vincere, non tutti vogliono prepararsi per vincere" - Paul Bear Bryant OBIETTIVO IN PROGRESS. Paul Bryant fu allenatore di football americano e a volte viene citato per frasi come quella che ho appena scritto. Alla fine, "prepararsi per vincere" è ciò che ci serve, è ciò che...

Comments 2

  1. Buonasera Debora, ho letto la tecnica da lei ripresa proprio per allontanare un ex partner e devo dire che mi era servita per chiudere definitivamente. Non ho mai pensato di poter usare la stessa tecnica per famigliarizzare con qualcosa o un’idea. Per quante volte e per quanto tempo dovrei farlo individuata una cosa che voglio adottare? Grazie e complimenti

    1. Post
      Author

      Carissima MartinaBest, sì è proprio efficace e sfrutta proprio i meccanismi della mente per abituarsi a un atteggiamento o comportamento: parlo proprio della ripetizione e della velocità in essa.
      Quante volte? Quando insegno come visualizzare suggerisco di farlo anche quando si fanno cose di poco conto e manuali, come lavare l’insalata, spazzare per terra, fare la doccia, asciugarsi i capelli… Pertanto direi che la prima e seconda volta avranno bisogno di tempo dedicato da parte tua, poi potrai andare con più snellezza e velocemente. Sfrutta questo meccanismo, mi raccomando, altrimenti la mente inconscia si addormenta e non apprende. Lo spiego bene al mio corso di Indipendenza Emotiva se vuoi approfondire, sia dal vivo che in video.

      Un abbraccio e buon gioco delle carte,
      Deb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *