Le parole magiche “E BASTA” – Podcast

Le parole magiche “E BASTA”

In questo articolo e podcast leggo un passaggio dal libro I segreti dell’Indipendenza Emotiva, è tratto dal capitolo “Parlare per cambiare”. Ti ho parlato nell’articolo in cui raccontavo della salsa e della rueda della tecnica del “parlare al passato”. Qui ti leggerò del punto sei nel capitolo in cui ti presento la combinazione “e basta” che ti permette di dare un messaggio molto chiaro alla mente inconscia.



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Sarà così «e basta»!

Suggerisco spesso di usare la conclusione «e basta» perché dona alla mente inconscia la chiara idea che la storia finisce lì, il cambiamento è stato eseguito. L’eroe ha vinto e non c’è più possibilità per il male di attaccare ancora. Come Atreius ne La storia infinita di Michael Ende e nell’omonimo film: lui è salvo e il nulla non può più nuocere.


Corso dal vivo

Vuoi migliorare alcune relazioni sul lavoro o in famiglia? Vuoi gestire meglio le tue emozioni? Vuoi avere più tempo per pensare a cosa VOLER fare/essere/avere e non a cosa non volere più?  » Offerta in corso » TUA per 150€ anziché 180€

Voglio spaperne di più


Se ti piace questo senso di pace, se ha una «logica» e- motiva dentro di te, usa anche tu questa conclusione.

Ecco qualche esempio:

  1. E Atreius poté di nuovo correre nella prateria. Il nulla era stato sconfitto, non restava altro che godersi quella corsa meravigliosa in groppa al suo fedele Artax e basta.
  2. Voglio sorriderle amorevolmente, ricordarle di fare i compiti, uscire dalla stanza e basta.
  3. Mangio, gusto, rispetto lo stomaco e basta.
  4. Vado al compleanno di mia cugina, mi diverto e basta.
  5. Lo guardo negli occhi, gli dico di no, mi giro, mi allontano soddisfatta e basta.
  6. Vado a bere l’aperitivo con i colleghi, mi rilasso, rido, bevo una birra e basta.

ASCOLTA QUI IL PODCAST



Sempre rispettando la metafora della danza tra mente cosciente e inconscia, è necessario parlare chiaro per “guidarla” in modo chiaro nei passi di danza. Concludere con un “e basta” permette alla mente inconscia di non vagare verso vecchi e indesiderati meccanismi mentali. Prova questa semplice tecnica linguistica e se vuoi scoprirne di altre ti consiglio il libro “I segreti dell’Indipendenza Emotiva” ricco di strumenti pratici.



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Le parole magiche “E BASTA”” ti sia piacito. Se hai una domanda sull’argomento lasciami un commento e sarò molto felice di risponderti. Per approfondire puoi guardare anche il video, di presentazione del metodo Indipendenza Emotiva. Ciao, grazie e a presto!




Parlati come parleresti alla persona amata. Applica oggi la PNL a tuo beneficio: in famiglia, in ufficio… nella tua mente e nel tuo cuore! Ti seguirò passo passo anche nel gruppo di supporto incluso. Puoi iniziare adesso con la formazione online.















Articoli più letti…


8 + 2 modi per MOTIVARSI a LUNGO TERMINE 8 + 2 modi per MOTIVARSI a LUNGO TERMINE
Motivarsi potrebbe anche essere facile, ma motivarsi a lungo termine è difficile in generale, e difficilissimo per alcuni d noi. In questo articolo analizziamo 7 modi + 2 per motivarsi e restare motivati fino a che non è sarà necessario. Nel…

IGIENE EMOZIONALE: cos'è e perché PREOCCUPARSENE IGIENE EMOZIONALE: cos’è e perché PREOCCUPARSENE
Da un secolo la nostra aspettativa di vita è cambiata perché ci prendiamo più cura della nostra igiene personale. Ma cosa succederebbe se tenessimo in conto l’igiene emozionale tanto quanto quella del corpo? Il simpatico psicologo Guy Winch in un…

Il potere della MENTE INCONSCIA e Kandel Il potere della MENTE INCONSCIA e Kandel
Oggi più che mai il potere della mente inconscia è riconosciuto in psicologia. La parte inconscia è oggi più potente di quella conscia e un librone ce ne dà le prove… La quinta edizione americana del manualone di psicologia “Principles of…





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *